TASSO, Torquato

Aminta. Favola boschereccia. Testo della ediz. critica di B.T. Sozzi (Padova 1957).

Nella Stamperia di Alberto Tallone, Alpignano, la vigilia di Pasqua 1967.

In-4, dedica: “Lo stampatore dedica questo saggio tipografico all'universale Bodoni”; alla fine del quinto atto: “Ad Anna Malaspina della Bastia dedica della Aminta in nome di G.B. Bodoni tipografo 1789”. Uno dei 625 esempl. su carta Ventura di Cernobbio (n. 572), su una tiratura di 663 esempl. Tallone s'ispirò all'edizione bodoniana del 1793, ma ne alleggerì il frontespizio, posponendo al testo la dedica iniziale del Bodoni alla Marchesa Malaspina, e i versi del Monti, eliminando la prefazione dell'abate Serassi, sostituita dalla introduz. del Fubini. Cop. cart., sovracop. e astuccio. Pellizzari, CXXXI: “…modernizzando il libro, sia nelle dimensioni sia nella positura della indicaz. dei personaggi, che in Bodoni sono abbreviati ed in Tallone sono in piene maiuscole di corpo maggiore”. Ottimo esemplare.

 Pellizzari, CXXXI

€ 190