Gli anni delle immagini perdute. Introduzione di Vasco Pratolini. Cinque acqueforti di Renato Guttuso.

Verona, Valdonega, Per Prandi (Reggio Emilia), 1983,

In-4, pp. 512; leg. m. pelle e angoli, taglio superiore dorato e astuccio. Le cinque acqueforti di Guttuso furono eseguite espressamente per Zurlini, rappresentano rose, sono num. e firmate a matita dal maestro ed inserite sciolte in apposita custodia, in fine al volume. Tiratura di 200 esempl. num., impressi su su carta a mano Magnani, a cura di Mardersteig nella stamperia Valdonega. L'opera contiene un interessantissimo diario (dedicato al celebre regista, scomparso mentre il volume era ancora in stampa), in cui tratta dei suoi films, degli incontri con artisti e personaggi importanti della cultura, del soggetto del film «La Zattera della Medusa» e le sceneggiature di due films che non riuscì a realizzare: «Verso Damasco» e «Il sole nero».

€ 1.450