REY, Guido

Il Monte Cervino.

Illustrazioni di Edoardo Rubino. Prefazione di Edmondo e Amicis. Nota geologica di Vittorio Novarese. 14 tavole colorate, 23 disegni a penna e 11 fotografie. Milano, Hoepli, 1904, in-4, pp. XVI, 287, leg. m. tela, cop. edit.cartone fig. (dorso e cerniere sciupati). Prima edizione, rara e molto ricercata, di quello che viene considerato «il più famoso e ''bel'' libro italiano di alpinismo; l'editore Hoepli non aveva infatti lesinato i mezzi per assecondare i gusti di un raffinatissimo esteta com'era Rey e, con i disegni di E. Rubino e le foto di V. Sella ha prodotto un libro tra i migliori della letteratura alpinistica...Nella prima parte del libro c'è la storia della montagna...Nella seconda parte i personaggi della vicenda si riducono a due: Rey e il Cervino...» (Garimoldi). Di notevole pregio anche la parte iconografica: 11 fotografie f.t. di V. Sella o dello stesso Rey (1 di U. Graneri), 23 disegni in silogr. di E. Rubino (di cui 10 f.t., 1 di L. Bistolfi) e14 magnifiche tavole f.t. in tricromia applicate su cartoncino verde (per lo più firmate da Rubino, altre col mongramma intrecciato G.A.). L'opera ebbe un enorme successo: se ne fecero sei edizioni in francese e tedesco e tre in inglese col titolo ''The Matterhorn''. L'autore (1861-1935, imparentato con i Sella, fu personalità di spicco nel mondo dell'alpinismo piemontese a cavallo dei secoli XIX e XX; scrisse vari libri e compì numerose scalate, la più celebre delle quali fu sicuramente la conquista del Furggen sul Cervino nel 1899. Perret 3664, note: «Il s'agit non seulement d'un ouvrage de référence sur le sujet, mais également d'un chef-d'oeuvre de la littérature alpine. L'édition la plus prisée est l'édition originale italienne». Garimoldi, Dall'orrido al sublime, n. 106. Neate R25. ACL 206.
€ 500