BEZZI, Fabrizio Nicolò

Fabrizio Nicolò Bezzi nobile ravennate, governatore di Cento, fra gli arcadi Gettalio Pelasgo. Rime vol. II

ms in-4, (mm. 270X 190), ff. 253 vergati su entrambe le facciate in chiara grafia. Leg. coeva p. perg. rigida con titolo oro al dorso. Il volume è così composto: -traduzione in versi martelliani della commedia ''la giovane capitana'' del signore di Mont Fleury eseguita dal Bezzi quando era governatore dell'isola pomposiana di Codigoro-1755 (ff. 46) - la maniera di compiere santamente li doveri della vita cristiana e religiosa con gli esercizi particolari dei novizi dell'ordine di S. Agostino e la riduzione delle regole dello stesso Santo Padre tradotto dal Bezzi dal francese, quando era governatore della terra di Montefiore nella diocesi di Rimini (ff. 111).-Sonetti occasionali composti dal Bezzi per vari personaggi ed avvenimenti (ff. 96). Curiosi ed interessanti i 74 sonetti dedicati ad altrettante commedie di Goldoni, a lui inviati, e di cui viene trascritta una lettera di ringraziamento del Goldoni stesso (''Così avessi io la sorte di veder lei personalmente che le vorrei dar tanti baci quanti sono i sonetti, che ha finora fatti sopra le mie commedie...''). Nella stessa lettera Goldoni annuncia l'uscita del quarto tomo ''del mio nuovo teatro comico, e s'ella non se ne fin ora provveduto, la prego dirmelo , che immediatamente glielo farò tenere col mezzo del Sig. Cestari di Chiozza, come farò degli altri che sarò per stampare.'' La lettera è datata Venezia 30 giugno 1758.

€ 360