PRAGA, Marco

L.a.f. indirizzata a Lanza,

Rovagnate Brianza, 4 agosto 1890, 6 pp. in-8, lunga e importante lettera autografa e firmata da Marco Praga indirizzata al commediografo Lanza. Il Praga, in villeggiatura a Rovagnate Brianza, informa l'amico che sta scrivendo ''La moglie ideale'' e esterna tutta una serie di dubbi sul successo dell'opera in relazione al gradimento del pubblico e sulla difficoltà di trasformare un progetto mentale in opera compiuta. Spera di completare il suo lavoro prima dell'arrivo del Lanza che si augura vorrà leggere per primo il suo lavoro. Interessante riferimento alla Duse ''...anche adesso la Duse villeggia presso Torino: dove precisamente non so. So che à recapito all'Hotel Trombetta''. Importante testimonianza del lavoro letterario dell'opera di maggior successco di Praga. ''...chissà che non troviate ultimata la moglie ideale e che non siate il primo a leggerla...O' scritto jeri Atto 1° Scena 1°. Che trepidazione, mio caro, nello scrivere quelle parole. Certo la provate anche voi. A me, in quel momento spuntano lagrime di commozione...Scritta che sia, la commedia, mi soddisferà, come mi soddisfaceva costruendola nella mente?...il pubblico la comprenderà?...''. PRAGA Marco (Milano 1862 - Varese 1929), figlio del poeta scapigliato Emilio Praga, si dedicò alla letteratura dando il meglio di sé nel teatro (autore di commedie, poi capocomico al teatro stabile di Milano, infine presidente della Società Italiana Autori). L'opera per cui raggiunse la notorietà fu La moglie ideale(1890), che ebbe come interprete protagonista Eleonora Duse.
€ 380