GIGLI, Girolamo

Lettera autografa firmata

Datata 4 luglio 1698, 1 pagina in-4, mancante dell'intestazione, nella quale dice che cercherà di mandare qualche cosa «per un'adunanza in Arcadia». Nel caso in cui fosse impossibilitato a fare ciò, lo prega di farsi consegnare «alcune sue bagatelle che ha in mano l'abate Ferrari, segretario del Principe Chigi, e vedere se fra esse non vi sarà niente a proposito». GIGLI (Siena 1660-1722) fu commediografo e filologo, autore di un umoristico «Gazzettino» e di notizie fantastiche, del famoso e censurato «Vocabolario Cateriniano», del «Collegio Petroniano delle Balie latine» e di varie composizioni teatrali, per le quali è considerato fra migliori precursori del Metastasio e del Goldoni.
€ 450