NICCOLINI, Giovanni Battista

Lettera autografa firmata indirizzata a Ignazio Cantù.

Datata Firenze 22 marzo 1840, 1/2 pagina in-4, indirizzo e sigillo al verso ''Al Ch.mo Sig.re/Il Sig.r Ignazio Cantù/Milano'', in cui il Niccolini lo invita a voler leggere la sua biografia ''..nulla di meno che ella mi onori di un suo riscontro... con grandissima stima e riconoscenza...''. Ignazio Cantù (1810-1877) fu, nel panorama culturale italiano dell'Ottocento, se non un protagonista di certo una personalità di rilievo, impegnata non solo nella narrativa, ma anche nella ricostruzione di vicende storiche. Giovanni Battista Niccolini (San Giuliano Terme, 29 ottobre 1782 – Firenze, 20 settembre 1861) è stato un drammaturgo italiano. Visse a Firenze, Lucca e Prato, e fu socio dell'Accademia della Crusca. Compose diverse tragedie di soggetto storico-patriottico. Fu conosciuto come un propugnatore dell'unità e dell'indipendenza d'Italia; fu amico del Foscolo, che gli dedicò la traduzione della Chioma di Berenice.
€ 220