Il Catalogo Uno, l’inizio di un’avventura (1921)

Il Catalogo Uno, l’inizio di un’avventura (1921)

Questo catalogo di 34 pagine, stampato su carta povera nel giugno 1921, è per noi una sorta di “monetina numero uno”, portafortuna disneyano all’origine di una lunga serie di pubblicazioni. Già l’indice degli argomenti è significativo: accanto a belle arti, filosofia, letteratura italiana e religioni si trovano infatti voci insolite, come “aneddotica”, “curiosa”, “erotica” e “massoneria”. Sfogliare questo piccolo cimelio familiare, ma anche storico, a distanza di 90 anni dalla sua pubblicazione, fa un tenero effetto. Le pagine fragili e dignitosamente ingiallite, la semplice coperta in carta verdina un po’ consunta e con qualche brunitura, la cornice floreale che inquadra il titolo e che sarà la veste grafica distintiva di alcuni cataloghi a seguire, rendono questo “anziano e distinto signore” più vicino alle brossure di inizio secolo, ora in vendita sugli scaffali della libreria, che ai colorati e moderni “colleghi” pubblicati di recente.