PETRARCA

Il Petrarca nuovamente revisto e ricorretto da M. Lodovico Dolce. Con alcuni dottissimi Avertimenti di M. Giulio Camillo, & Indici del Dolce utilissimi di tutti i concetti e delle parole, che nel Poeta si trovano.

In Vinegia, appresso Gabriel Giolito de' Ferrari, 1557

2 parti in 1 volume in-16 (131x80 mm), pp. 396 (privo del frontespizio), ff. 132, legatura coeva in pergamena con capitelli passanti, titolo oro al dorso.  Giolito nel 1557 pubblicò tre diverse tirature di questa nuova edizione petrarchesca del Dolce. La prima con dedica al cav. Antonio Zantani, la seconda (come la presente) senza dedica ma con  l'Aggiunta  delle Annotationi del Camillo ed una terza priva di dedica ed annotazioni. Nella presente edizione  precede il testo dedica del Giolito ai Lettori e una vita del Poeta; comprende Sonetti e Canzoni in vita ed in morte di Madonna Laura, i Trionfi, un "Capitolo di Francesco Petrarca, da lui medesimo rifiutato",  poesie di altri autori, tra i quali Sennuccio del Bene, Guido cavalcanti, Dante Alighieri e Cino da Pistoia; con numerazione differente le Annotazioni del Camillo ed una vasta serie di Indici.  Nel testo figurano sette belle silografie: 1 ritratto dell'autore e 6 incisioni, una al centro di ciascun Trionfo. Buon esemplare purtroppo mancante del foglio di titolo. 

BONGI, Annali del Giolito. II, pag. 45 e 46. 

€ 1.450