SANTORELLI, Antonio

Antepraxis Medica; in qua explicantur controversiae omnes scitu necessariae praxim medicinae aggressuris.

Prodit, tertio in lucem emendatior. Neapoli, apud Cam. Cavavallum, expensis Caroli de Valle bibliop., 1651,

in-folio, pp. (32), 462, (2), legatura coeva p. perg. (restauri al dorso). Frontesp. a stampa rossa e nera con grande impresa tipogr., superbo ritratto dell'autore all'età di 70 anni finem. inc. in rame f.t., iniz. silogr., testo su due colonne in car. tondo. Le pp. 451-462 contengono il breve scritto polemico ''Io. Franc. Rosselli censura ad censuram vocata'', il cui frontespizio trovasi posposto, col quale opuscolo il Santorelli oppone la propria censura a quella fattagli dal medico ed autore spagnolo Juan Francisco Rossell (1593-1632). Terza edizione (la prima 1622, la seconda 1633) di opera medica in cui si esamina a fondo l'eziologia di numerose malattie, fornendone la diagnosi. Di notevole interesse i libri XV e XVI (pp. 270-309), sfuggiti agli autori di bibliografie gastronomiche, concernenti la dietetica ed il corretto uso di cibi e bevande durante le malattie. Trattasi dell'opera più importante del celebre medico di Nola (1583-1653), professore all'Università di Napoli, medico personale del conte di Onatte e protomedico generale del Regno di Napoli dal 1648. Bell'esempl. genuino e marginoso (piccolo lavoro di tarlo nel margine esterno di una decina di ff.)..

Krivatsy n. 10231. Hirsch V, 177. De Renzi IV, 203, 350, 374. Non riscontrato nelle varie bibliografie gastronomiche. Paleari p. 666 registra opera poster.
€ 1.600