FISHER, John (santo)

Assertionis Lutheranae confutatio, iuxta verum ac etiam originalem archetypum, nunc adunguem diligentissime recognita per ... Ioannem Roffensem episcopum, Academiae Cantabrigien…

Parisiis, apud Carolam Guillard, 1545,

in-8, ff. 359, (1), leg. coeva in pergamena, dorso dipinto di verde, tagli decorati con gigli, graziose iniziali xilogr. Opera polemica contro Lutero, pubblicata sin dal 1523; vi sono dibattuti gli articoli concernenti il libro arbitrio e il primato pontificio. John Fisher conobbe, fu corrispondente ed ospitò in Inghilterra Erasmo da Rotterdam, si alienò il favore di Enrico VIII prima osteggiando il divorzio da Caterina d'Aragona e poi oppendosi all'Atto di Supremazia (1534), venne quindi arrestato con Tommaso Moro per lesa Maestà e, nonostante l'intervento di Papa Paolo III, morì decapitato e fu celebrato prima come martire e poi come santo dalla Chiesa Cattolica. Buon esemplare (consueta ed uniforme brunitura lieve della carta, lavoro di tarlo nei margini dell'ultimo quaderno).

Encicl. Cattolica VI, col. 626-627. Adams I p. 437 n. 521.
€ 750