MARMONTEL, Jean François

Bélisaire. Par M. Marmontel, de l'Académie Françoise

Paris, chez J. Merlin, Libraire, rue de la Harpe, MDCCLXXVII (1777), in-8 picc., pp. VIII, 149. Leg. coeva in m. pelle, tit. e filett. in oro al dorso, tagli rossi a spruzzo, crta marmorizzata sui piatti. Rara e edizione /la prima è 1767 Sono qui narrate vita e imprese di Belisario, il generale di Giustiniano che sconfisse i Vandali e salvò l'impero dalla minaccia degli Unni. Tuttavia, la narrazione storica è qui allegoria politica: l'opera fece scandalo in particolare per alcuni passi sulla tolleranza (cap. XV), sottoposti a censura dalla facoltà di teologia della Sorbona, e fu sostenuta energicamente da Voltaire con sarcastici epigrammi contro i censori. Tradotta in diverse lingue, divenne un manifesto del pensiero illuminista. J. F. Marmontel (1723-1799), della cerchia di Voltaire e degli Enciclopedisti, entrò nell'Accademia francese nel 1763 e ne divenne, alla morte di d'Alembert, segretario perpetuo. Bell'esemplare.
€ 300