(BIBBIA GRAECA)

BIBBIA. He Kainè diathéke. Novum testamentum. Lugd. Batavorum, ex officina Elzeviriorum, 1633.

Lugd. Batavorum, ex officina Elzeviriorum, 1633, 

In 12mo. [xvi] 861 [35] pp. Frontespizio in rosso e nero. Bella legatura in marocchino verde bottiglia decorato in oro ai piatti e al dorso, tagli rossi. Minima galleria di tarlo al margine interno di un paio di fascicoli finali, per il resto bell'esempl. in ottime condizioni. 
 RARA seconda e migliore edizione del Nuovo Testamento impresso da Elzevier. 

Il testo greco curato da Erasmo da Rotterdam nel 1516 fu di enorme importanza per la Riforma in quanto assai meno corrotto rispetto alla Vulgata ufficiale del Vaticano. Tra le edizioni che riproposero la versione erasmiana ebbero maggiore influenza quella di Robert Estienne del 1551 e questa di Elzevier del 1633, impressa con un elegantissimo carattere greco di formato molto ridotto. Gli Elzevier attuarono un'abile operazione d'immagine, presentandola come Textus Receptus (testo accolto), come si evince dalla prefazione latina: “Ora, dunque, hai un testo accolto da tutti, nel quale non presentiamo niente di cambiato o corrotto”. Although the preface to the second Elzevier edition of the Greek Testament (Leiden 1633) was written by Daniel Heinsius, Jeremias Hoelzlin was the editor of its Greek text...

Willems 396: “Des trois editions du Nouveau Testament grec donnes par les Elzevier de Leyde, en 1624, 1633 et 1641, celle-ci est la plus belle et la plus recherchee.” 
  

€ 1.400