MINIATURA-S. GIOVANNI BATTISTA

Bifolio da Antifonario manoscritto su pergamena (mm 595x415), Cremona, terzo quarto del XV secolo,

2 ff. elegantemente vergati con notazione musicale quadrata su tetragramma in inchiostro rosso, iniziali filigranate in inchiostro bruno e rosso e grande iniziale miniata che segna l'accesso al responsorio "Fuit homo missus a deo" per la festività di San Giovanni Battista. L'Iniziale F(uit) (155 x 157mm) presenta corpo della lettera rosa con filigrane bianche circondato da ampio listello in foglia d'oro e raffinata bordura laterale fogliacea sui toni del blu rosa e verde con bottoni in oro. Nello spazio interstiziale dell'iniziale F si erge S. Giovanni che sorregge una croce e l'agnello su ampio sfondo paesaggistico. Le caratteristiche stilistiche e la raffinatezza dell'esecuzione fanno propendere per un'attribuzione all'ambito cremonese del terzo quarto del XV secolo: Frate Nebridio e Baldassare Coldiradi possono essere citati come stringenti punti di raffronto (P. Palladino, Treasures of a Lost Art, 2003, pp.129-132; A. Melograni, Miniature inedite del quattrocento lombardo nelle collezioni americane. Seconda parte, "Storia dell'arte", 83 1995, pp.5-27) insieme al Terzo Maestro del Bessarione (A. Melograni, Un antifonario ricomparso. Nuove proposte per il catalogo del Terzo Maestro del Bessarione' "Bollettino d'Arte", 124 2003), al quale il nostro maestro sembra avvicinabile soprattutto per la gamma cromatica e per l'utilizzo di contorni semplificati. Della stessa mano del nostro bifolio e probabilmente parte del medesimo Antifnario pare siano alcuni ff., attualmente al Museo Civico Amadeo Lia di La Spezia (F. Todini, 1996, pp.59-61), con un'iniziale di S. Lorenzo. Ottimo esempl.
€ 9.500