Firenze - TUTTI I TRIONFI,.

CARRI, MASCHERATE O CANTI CARNASCIALESCHI andati per Firenze dal tempo del Magnifico Lorenzo de Medici fino all'anno 1559.

In questa seconda edizione corretti, con diversi mss. collazionati, delle loro varie lezioni arricchiti, notabilmente accresciuti e co' i ritratti di ciascun poeta adornati. In Cosmopoli (Lucca, Benedini, 1750), 2 volumi in-4, pp. LX, 594, (2), legature coeva in piena pelle moucheté, tassello granata con titolo in oro e fregi al dorso, tagli rosasi. Completo di 2 frontespizi incisi in rame, racchiusi in bordura a forma di portico con figure allegoriche, iniz. ornate e figurate, 1 tavola di medaglie e 40 ritratti fuori testo intagliati in rame. Molto rara seconda tiratura della seconda edizione (prima Torrentino 1559), su carta grande, edita dal Benedini a Lucca "alla macchia": il Gamba censisce in fatti due differenti tirature con varianti di fascicolazione e di correzioni ortografiche n.t. Contiene l'aggiunta di qualche Canto che manca alla prima del 1559. Celebre e ricercatissima raccolta, stampata nel 1750 a Lucca: si tratta di componimenti poetici, leggiadri e popolari, arguti e irriverenti, talvolta licenziosi, di autori toscani, composti o immaginati per le mascherate e le allegre brigate del carnevale di Firenze. Tra gli autori, oltre Ant. Fr. Grazzini che curò anche l'edizione, figurano Lorenzo il Magnifico, Jacopo Nardi, Ant. Alamanni, Niccolò Machiavelli, Pier Fr. Giambullari, G.B. Gelli, Bened. Varchi e molti altri minori. Sebbene i repertori censiscano 43 tavole di ritratti per l'edizione comune in-8, i pochi esemplari in-4 censiti nelle Bibloteche italiane prevedono sole 40 tavole di ritratti, come il presente. Ottimo esemplare. Gamba 268: «Opera scritta con tanta perizia di lingua, che meritò di essere approvata dall'Accademia Fiorentina».Ceresoli 129. Graesse VII, 217. Parenti 64. Melzi II, 227. Brunet V, 989. 1.600