CAESAR, Gaius Iulius

Commentarii... tradotti per Agostino Urtica della Porta, genovese. Et postillati delli nomi moderni.

Venetiis, per Bernardinum Venetum de Vitalibus, 1517 die ultimo mensis Novembris,

in-4 (mm 232x168), ff. 236 n.n. (ultimo bianco), legatura coeva in pelle con impressioni a secco ai piatti: cornici concentriche con motivi geometrici e vegetali, dorso abilmente rifatto, angoli restaurati (impressioni un po' stanche). Miscellanea di testi nella traduzione italiana di Agostino Urtica; comprende ''De bello civili e De bello GaLLICO'' DI Cesare; ''De Bello Gallico'' di Aulus Hiritius; ''Bellum Africanum e Bellum Hispaniense'' di incerto autore; ''Bellum Alexandrinum'', variamente attribuito a Aulus Hirtius o a Gaius Oppius. Edizione con belle iniziali vegetali e istoriate, impresa dello stmpatore in fine e quattro vignette raffiguranti macchine da guerra e il ponte sul Reno al recto del penultimo foglio. Annotazioni di antica mano all'ultimo foglio e ex libris manoscritto ''Nicolai de Cunio'' al titolo. I conti di Cunio sono citati nella Divina Comemdia, nel canto XIV del Purgatorio, nella cornice degli Invidiosi. E' anche noto un Castello di Cunio fondato attorno all' VIII secolo sulle rive del fiume Senio, nei pressi di Budrio, e definitivaemnte raso al suolo nel XIII secolo. Frontespizio restaurato lungo il margine interno con alcune firme anticamente cancellate, fori di tarlo su alcuni ff. (fascicoli c-f8, t-u8, &8, c8 in cui a volte toccano il testo).

Adams C28. Essling 1731. Sander 1508.
€ 2.600