Cremona - STATUTA CIVITATIS

CREMONAE accuratius quam antea excusa, et cum archetypo collata.

Additis quamplurimis...Cremonae, apud Christ. Draconium et Petrum Bozolam, 1578.

vol. in-folio (285x200 mm), leg. moderna pieno marocchino rosso, dorso a nervi con tit. e fregi oro.- pp. (10), 312 (l'ult. b.), (56, Index seu Rubrica Statutorum). Tit. racchiuso in bordura silogr., stemma della città al centro della stessa pagina, iniz. silogr., marca tipogr. in fine, car. rom. per il testo e corsivo per i tit. delle rubriche. Gli Statuti, compilati nel 1387-88 ed entrati in vigore nel 1390, sono riuniti per materia in dieci gruppi: Statuta generalia (la parte preponderante del vol., in 651 rubriche, fino a pag. 208); seguono Statuta Mercatorum, Decreta Franc, Sfortiae, Taxae instrumentorum, Nonnulli ordines Senatus, Provisiones Navigij, Prov. annonae, Prov. aggerum et Dugalium, Ordines carceratorum, Ordini del governo della città di Cremona. - Seconda edizione con alcune aggiunte (dopo la prima del 1485) dell'antico testo, di fondamentale importanza e assai rara. - Esempl. im ottimo stato, titolo manoscritto sul taglio inferiore.

I) Manca a Bologna, Cinquecentine Trivulziana. Cat. Senato II, 313-4. Manzoni II, 155. Fontana I, 412. STC. 203. Adams C-2927. -
€ 2.500