GERSON.

De l'imitation de Jésus-Christ traduite d'après un manuscrit de 1440 par l'Abbé Delaunay. Edition nouvelle corrigée...

Paris, Librairie Tross, 1869, in-8, pp. XVI, 440, bella legatura coeva in marocchino granata a grana larga, triplice filettatura oro ai piatti, titolo oro al dorso a nervi. Antiporta con Crocifissione, illustrazioni a piena pagina prima dell'inizio di ciascun libro, ogni pagina è inquadrata da una ricca bordura vegetale o figurata. Edizione di lusso di questa traduzione in francese dell'opera variamente attribuita a Gerson, teologo e cancelliere (Parigi 1363-1428ca.), autore anche del trattato "De meditatione Cordis", e Tommaso di Kempis, monaco vissuto tra 1380 ca. -1471, per il quale gli studi più recenti sembrano propendere. La presente edizione, come tutte quelle più antiche, attribuisce a paternità dell'opera al Gerson. 450