ASELLI, Gaspare

De Lactibus, sive lacteis venis, quarto vasorum mesaraicorum genere, novo invento, Dissertatio. Qua sententiae Anatomicae multae, vel perperam receptae convelluntur, vel parum perceptae illustrantur.

 Lugduni Batavorum, ex Offic. Iohannis Maire, 1640,

in-4, pp. (8), 104, (8), legatura coeva p. perg. molle, tit. ms. al dorso. Impresa tipogr. al tit., iniz. silogr., testo in car. tondo, passi in greco. Con 4 magnifiche tavole anatomiche finem. inc. in rame f.t. Terza edizione (la prima era apparsa, postuma, a Milano nel 1627) dell'unica opera dell'Aselli (Cremona 1581 - Milano 1625, allievo di G.B. Carcano Leone, poi anatomico e chirurgo a Milano ed infine professore di anatomia all'Univeristà di Pavia). In essa egli illustra dettagliatamente la scoperta, avvenuta quasi per caso, dei vasi chiliferi e soprattutto ne analizza la funzione, che altri anatomisti, come Eustachio e Falloppio, avevano ignorato. E' da mettere in evidenza che l'opera dell'Aselli venne pubblicata prima di quella sulla circolazione del sangue di Harvey ''il quale non comprese però l'importanza della scoperta di Aselli e forse non la conobbe'' (Castiglioni I, p. 457-8). Bell'esemplare (nota di possesso ms.: ''Per Alexander Cadinus... Collegio Nobili Mediolanensi''.

Garrison-Morton 1094: ''Records the discover of the lacteal vessels''. Keynes (Harvey n. 3). Choulant p. 240. DSB. I, p. 316. DBIt. IV, p. 389-390.
€ 3.200