GERMONIO, Anastasio

De Legatis Principum et Populorum, libri tres.

Roma, apud haeredem Barth. Zannettti, 1628, In-4°, pp. (12), 398, (28, le prime 2 bianche), leg. settec. in p. perg. rigida con tit. oro al dorso, tagli a spruzzo. Frontesp. a stamp rossa e nera con le armi inc. di Papa Urbano VIII, cui l'opera è dedicata; iniz. silogr., ogni pag. con riquadro a filetti. Prima edizione, postuma, di quest'opera che analizza a fondo i compiti, i diritti e doveri di ambasciatori, legati e nunzi apostolici, con esame della legislazione relativa applicata in vari Paesi, Regni, Diocesi, etc. Il Germonio, discendente dall'antica famiglia dei Marchesi di Ceva, fu canonista e giureconsulto, arcivescovo di Tarantasia e legato di Carlo Emanuele di Savoia presso Filippo II a Madrid, ove morì nel 1627. Ottimo esempl. (con ex-libris nel contropiatto anter. e timbro di biblioteca estinta sul tit.). Manca al Cat. Vinciana e Michel-Michel. BMC, XVII sec., 388.
€ 420