De rebus gestis ab Alphonso Primo Neapolitanorum rege commentariorum libri decem. Io. Michaëlis Bruti opera nunc primùm in lucem editi, ac summo studio vetustiss. collatis exemplaribus emendati.

Lugduni, Apud Haeredes Sebast, Gryphii, MDLX (1560),

in-4, pp. 312, (16) di indice, legatura p. pergamena rigida, titolo e filetti in oro al dorso. Prima edizione di importante opera storica sul Cinquecento Napoletano e su Re Alfonso d'Aragona. Facio fu giurista in Genova e nel 1443 fu inviato in qualità di cancelliere con una legazione di ambasciatori genovesi presso la corte d'Aragona in Napoli per avviare trattative di pace. Re Alfonso, che amava attorniarsi di uomini dotti, gli affidò l'incarico di redigere le memorie delle sue imprese, che Facio scrisse tra il 1450 e il 1455, in dieci libri. L'opera fu poi sottoposta alle correzioni di Francesco M. Cibo, di G.B. Minutolo e di M. Bruto. Buon esemplare, a pieni margini e piuttosto fresco, salvo leggera brunitura della carta su alcuni fogli. Importante e prestigiosa provenienza,Finaly Landau Galletti, testimoniata dall'ex-libris al contropiatto e dal timbro in inchiostro blu al frontespizio.

Adams, F, 210.
€ 800