VEGETIUS, Renatus Flavius

De Rei Militari libri quatuor.

Lutetiae, apud Christianum Wechelum, MDXXXII (Parigi, Wechel, 1532),

in-folio, pp. (8), 280, elegante legatura ottocentesca in piena pergamena rigida, con dorso a nervi e titolo in oro su tassello. Celebre opera, illustrata da grande legno al frontespizio (raffigurante una riunione di soldati davanti a una tenda), da silografia di un uomo intento a caricare un cannone, al verso del frontespizio, e da 118 silografie a piena pagina, raggruppate alla fine di ciascuno dei quattro libri che compongono l'opera. La presente è la prima edizione di C. Wechel; l'opera include testi di Frontino, Eliano Tacito e Modesto. L'antico testo di Vegezio (il più celebre autore latino tra quanti scrissero sull'arte militare, vissuto sul finire del IV sec. d.C.) è qui adattato all'epoca del Rinascimento durante la quale si cominciò ad utilizzare cannoni, macchine d'artiglieria, fuochi artificiali, ecc. Le magnifiche incisioni (probabilmente tutte adattate dall'ediz. di Steiner, Asburgo 1529, e molte somiglianti a quelle del Valturio del 1472) costituiscono una delle più affascinanti espressioni dell'arte silografica tedesca del XV sec.; tra le molte figure curiose ricordiamo un equipaggiamento d'immersione, materassi ad aria per il confort dei soldati al campo, attrezzature per l'assedio, ecc. Esemplare bello e marginoso (aloni di polvere al titolo, uno strappetto al margine dell'ultimo preliminare, un lungo strappo restaurato al f. Z1 che tocca il testo).

Murray II n.563. Elie, Wechel, p. 192. Mortimer, It 486.

€ 5.500