STRABO

De Situ Orbis. Geographia, libri XVI, trans. a Guarinus Veronensis & Gregorius Tiphernas

(F. &6 recto, colophon:) ''Strabonis Amasini Scriptoris illustris geographiae opus finit; quod Ioannes Vercellensis... diligentia imprimi curavit. Anno Salutis M.cccclxxxxiiii''. [Venezia], Joannes (Rubeus) Vercellensis, 24 Aprile 1494, in-folio (mm 314 x 209), ff. 166, numerati dal 18 al 166 come II-CL (*8, 2*8, a-r6, *6, s-z6, &6); bella legatura settecentesca in piena pergamena, sul piatto anteriore super libros di Carlo Giacinto Caissotti di Chiusano (collezione andata dispersa alla sua morte nel 1831), dorso con titolo su tassello colorato, capitelli passanti, tagli tinti di blu. Testo in car. romano e greco su una colonna di 61 ll. Lettere guida segnano l'incipit delle varie parti del testo, una sola iniziale silografica al f. 2*8v. Si tratta della traduzione latina, edita da Antonius Mancinellus, del più vasto e pregevole trattato di geografia dell'antichità greca (I sec a.C.); considerata la prima opera di geografia politica ed etnica. L'edizione originale di tale opera venne stampata a Roma nel 1469 e riedita sei volte nel corso del XV secolo. Note di provenienza: sul primo risguardo anteriore e al f. 2recto (annotazioni della Biblioteca dei Cappuccini di Cuneo). Bellissimo esemplare a pieni margini, in perfetto stato di conservazione. Super-chancery 2° (314 x 209mm). Roman and Greek types, initial spaces. (Small neat marginal tear to bottom of last leaf, single wormhole to last two gatherings, very light soiling.) Late 18th-century vellum, flat spine titled in gilt, 'Calssotti' (?) stamped on front cover. Provenance: Cuneo, Capuchin convent, 18th-century gift inscription -- ?owner's name stamped in gilt on upper board. The Geographia ''marked the first attempt to assemble all available geographical knowledge into a single treatise'' HC *15090. BMC V, 418. Goff S-797. IGI 9175. Klebs 935.5. ISTC No. Is00797000; Malaguzzi, Biblioteche storiche disperse, Torino, 1999
€ 10.000