BOCK, Hieronymus

De stirpium commentariorum libri tres.

Tradotto da David Kyber. Strassburg, Wendel Rihel, 1552,

in-4, ff. (34), pp. 1200, ff. (32), preziosa legatura coeva in pelle di scrofa su assicelle in legno, dorso a nervi, piatti adorni di vari ordini di bordure a secco, tracce di fermagli. Prima edizione latina, e seconda illustrata, accresciuta di quasi 100 silografie rispetto all'edizione del 1546 fino a giungere a 568 legni. Bock è considerato uno dei padri tedeschi della botanica moderna e fu tra i primi a cercare di classificare le piante. La particolarità della sua opera è da individuarsi nel modo sistematico di descrivere le piante basato sull'osservazione a prima vista. Nel 1539 uscì la prima edizione non illustrata ma già comprensiva della classificazione delle piante in famiglie; la presente comprende 568 silografie a mezza pagina, tratte per lo più dai disegni di Kandel, Fuchs, Brunfels; mentre le aggiunte testuali di Tessier e Gessner comprendono il primo tentativo di una bibliografia botanica. Bell'esemplare, in gran parte in buono stato di conservazione, malgrado alcuni piccoli difetti abilmente restaurati (porzione del titolo in alto a destra restaurata, con alcune lettere anticamente rifatte a mano, e strappo restaurato alla pag. 203), con illustri provenienze manoscritte sulla sguardia e sul titolo: "ex Bibliotheca Fischeriana", dedica di C. A. Schmid "Collegio Carolini Professor Brunsvic 1785" a Io. Fred. Poij, Archiatra di Karolina, Principessa di Orange-Nassau (1743-1787).

Hunt 66; Nissen BBI 183; Stafleu TL2 576.
€ 10.000