PLATINA, Bartholomaeus

De vita et moribus Summorum Pontificum. (Con:) De falso et vero bono. (Con:) De honesta voluptate.

Paris, Jo. Parvus (Jehan Petit) et Petrus Vidoueus, 1530, 3 opere in un vol. in-8, legatura del tempo p. pelle marrone, bordura con triplice filetto a secco sui piatti, dorso a nervi (piccole mende agli spigoli ed alla cuffia super.), tagli rossi. Tutti e tre i titoli, con l'impresa tipogr., sono racchiusi nella medesima bordura ornamentale a motivo architettonico; grandi e piccole iniz. silogr., testo in car. tondo e note a stampa nei margini. Prima edizione della raccolta delle opere del Platina, il grande umanista e storico Bartolomeo Sacchi (1421- Roma 1481, detto Platina dal nome latino del villaggio ''Piadena'' in provincia di Cremona). - I) ''De vita et moribus Summorum Pontificum'': ff. ccclxviii, (4). E' la celebre ''Storia dei Pontefici'', dedicata a Papa Sisto IV, tra i maggiori fondatori ed estimatori della Biblioteca - I) ''De vita et moribus Summorum Pontificum'': ff. ccclxviii, (4). E' la celebre ''Storia dei Pontefici'', dedicata a Papa Sisto IV, tra i maggiori fondatori ed estimatori della Biblioteca Vaticana, della quale il Platina fu il primo bibliotecario.- II) ''De falso et vero bono dialogi. Contra amores. De vera nobilitatei. De optimo cive'': ff. cxxxvi. Sono dei trattatelli filosofico-morali in forma di dialogo. - III) ''De honesta voluptate. De ratione victus, etc.'': ff. xcviii, (2, di cui ultimo bianco). Composta attorno al 1460, è l'opera più nota del Platina, di grande curiosità ed interesse gastronomico, che tratta di ogni genere di commestibili, loro virtù , benefici o danni che possono arrecare al corpo; come cucinare vari tipi di vivande, salse e condimenti appropriati; quali luoghi siano adatti per l'abitazione, gli esercizi corporali, ecc. Bell'esempl. (un po' corto di margine). BMC, French, 388 (sotto Sacchi). I) Adams P-1417. - II) Adams P-1407. - III) Adams P-1410. Vicaire 691. Simon, Bacchica II, n. 523.
€ 3.200