ROBERTI, G.B.

Della probità naturale libri due.

Bassano, Remondini, 1784, in-8, pp. XXXVIII, (2), 380; leg mod. m. marocchino titolo oro al dorso. Graziosa vignetta con due putti incisi in rame al frontespizio. Prima edizione di questo saggio di filosofia morale del Roberti. Dall'indice: Qualora si spera un gran bene. Quando si teme un gran male. Quando la tentazione sia grande. Qualora si sieno premesse tutte le disposizioni alla colpa. Buona educazione...L'abate Giambattista Roberti (Bassano, 1719-1786), noto poligrafo, fu autore di componimenti poetici, orazioni, trattati. Il Tommaseo (''Storia civile nella letteraria'', Torino, 1872) ricavò dalle sue opere ''notizie non inutili alla storia morale e civile del suo secolo''; per contro, Ugo Foscolo ne fece l'esponente principe dello stile ''gesuitico''. Bellissimo esemplare a pieni margini. Gamba 2420: «Prima edizione, e libro non ingombro di que' tanti fiori che sopraccaricano qualch'altra opera dell'Autore».De Backer-Sommervogel, passim; Natali, ''Il Settecento'', pp. 1161-1164.
€ 580