DENINA, Carlo

Delle Rivoluzioni d'Italia.

Torino, presso la Soc. de' Librai, stamp. Soffietti, 1791, 6 vol. in-16, pp. complessive 2.200 circa, legatura del tempo p. pelle marmorizz., dorsi con ricchi fregi oro e duplice tass. in marocchino verde per il tit. ed i numero del vol. Le prime 16 pp. contengono la vita di Denina scritta dal barone Vernazza che termina con una fine inc. dello Stagnon. Seconda edizione in parte originale (la prima apparve nel 1769-70): infatti è contenuta qui per la prima volta l'aggiunta del venticinquesimo libro che integra l'opera per il periodo 1713-1792 (''Continuazione ...sotto il titolo d'Italia moderna'', pp. 96, in fine all'ultimo vol.). Opera tra le più valide ed impegnative della produzione del grande storico piemontese (Revello, presso Saluzzo, 1731 - Parigi 1813) ed una delle più importanti di tutta la storiografia del Settecento, comprendente la storia italiana dall'epoca etrusca fino alla pace di Utrecht, analizzandone «non solo i fatti politici, ma anche tutti i fattori geografici, antropologici e sociologici che determinano i destini degli uomini e delle Repubbliche». Magnifico esempl. Non in Manno. Diz. Biogr. Ital. 38, p. 723 e segg.
€ 1.400