VITE e MEMORIE

delli famosi pittori e scultori napoletani scritte e notate dal cavalier Massimo Stanzioni celebre pittore napolitano.

Copia tratta da un autografo esistente nella Reale Biblioteca Borbonica. Manoscritto cartaceo, XVIII e XIX secolo,

in-4 (mm. 305 x 210) ff. 35 nn.e 8 bb., compilati su entrambe le facciate in chiara grafia settecentesca e ottocentesca; leg. del XIX secolo in m.pelle con titolo in oro lungo il dorso; piatti in carta decorata. La prima parte dell'opera, scritta in grafia ottocentesca riporta in 27 ff. le vite di: Zingaro Regnicolo (Andrea Soltano), Pietro e Polito Napoletani, Silvestro Buono, Giovanni Bernardi della Lama, Andrea da Salerno, Giovanni Filippo Criscuolo, Gironimo Santa Croce, Giovanni di Nola e inoltre sugli allievi di Cola Antonio da Fiore, Andrea da Salerno, Belisario Corenzia, Giovanni Antonio Amato, Giovanni Vincenzo Corso. La seconda parte, in chiara grafia settecentesca ''De' Pittori, scultori, architetti, miniatori e ricamatori, Trascritto da un manoscritto autografo di Camillo Tutini, che conservasi nella Reale Biblioteca di S. Angelo a Nilo'', ff. 8, riporta notizie della pittura napoletana da Col' Antonio da Fiore (1315) a Giovanni Battista Caracciolo (1580).

€ 1.250