JUSTINIANO, Laurenzo

Doctrina del Beato Laurézo patriarcha della Vita Monastica.

Venezia 1494

in-4 (mm 210x150), ff. 114 (a-n8 o10), legatura del XIX secolo in pergamena, titolo oro impresso lungo il dorso. Con tre grandi silografie: al titolo silografia a piena pagina raffigurante San Giovanni Battista e San Pietro che sorreggono quattro cerchi formati da racemi intrecciati. Nel cerchio centrale monogramma "IHS" e nei tre superiori la rappresentazione simbolica della Trinità con scritte in caratteri gotici. Al verso dell'ultimo f. S. Giovanni Evangelista e S. Francesco, sullo sfondo di una chiesa, sorreggono quattro cerchi formati da racemi intrecciati al centro del più grande il nome Maria e negli altri scritte in gotico le sue virtù. Questi due legni apparvero verosimilmente nello stesso anno nell'edizione del Benali dei Fioretti di San Francesco. Al verso del secondo foglio grande legno tratto da un dipinto di Gentile Bellini conservato all'Accademia di Belle Arti di Venezia: si tratta del ritratto dell'a. preceduto da un accolito che porta una croce, in atto di entrare nella chiesa di Santa Maria dell'Orto. Prima (ed unica edizione del XV secolo) di trattato in cui l'a. tenta di definire il primato della vita monastica e di affermare la necessità di una rinascita, quasi una rifondazione, della Chiesa secondo i principî della Scrittura e i canoni della Chiesa delle origini. L'opera fa sicuramente parte di un piccolo gruppo di trattati devozionali composti a Venezia tra 1493-94 tutti caratterizzati da silografie poste all'inizio e alla fine che dovevano formare una sorta di brossura editoriale ante litteram "Handsome woodcuts [are] placed on the first and last page...so as to form an ornamental cover" (BMC). "Examples of early paper bindings with woodcuts are rare indeed, and they are of considerable interest... [for] binding... and for the history of wood engraving" (Goldschmidt). In questo modo il lettore poteva avere continuità tra la legatura e il contenuto del libro. Lorenzo Giustiniani (1381-1455) fu vescovo di Venezia e Patrarca della medesima città, venne canonizzato nel 1690. Si conoscono due tirature differenti di questa edizione: una con (come la presente) ed una senza la linea con il titolo al primo f. Bell'esemplare con qualche alone nel margine sup. di una ventina di ff., proveniente dalle biblioteche Otto Schaefer, Bullrich, e Ulrico Hoepli. (venduto a N.Y. Sotheby il 4/12/96 a 8000 $).

Hain 9477. BMC V,378. Goff J-500. IGI 5806. Sander 3718 e tav. 238. Essling 757. IGI 5806.
€ 13.000