BIANCHINI, Francesco

Hesperi et Phosphori Nova Phaenomena sive Observationes circa Planetam Veneris.

Unde collegitur: Descriptio illius Macularum, feu Celidographia. Vertigo circa Axem proprium, vel Perielesis spatio dierum 24 cum triente. Parallelismus Axis in orbita octimetri circa solem. Et quantitas Parallaxeos methodo Cassiniana explorata. |Romae, apud Joannem Mariam Salvioni, Typographum Vaticanum in Archygimnasio Sapientiae. MDCCXXVIII (1728),, in-folio, pp. VIII, 92, leg. coeva in cartonato, dorso in pelle con duplice tassello. Frontespizio in rosso e nero con vignetta incisa con stemma araldico, antiporta inciso con ritratto di Giovanni V di Portogallo cui l'opera è dedicata, contornato da fig. mitologiche, 10 incisioni a p. pag, di cui 4 ripieg., inc. nel testo, testatine e finalini. 2 delle tavole raffigurano gli enormi telescopi inventati da Giuseppe Campani, uno dei più grandi inventori di strumenti ottici del seicento. Prima edizione del primo atlante astronomico riguardante il pianeta Venere, che per la prima volta descrive la di lui rotazione attorno al proprio asse, la costante inclinazione dell'asse e della propria orbita intorno al sole, nonchè le sue macchie scure. L'illustre scienziato e astrologo Bianchini (di Verona 1662-1729, membro della Royal Academy), per le osservazioni di Venere si servì di telescopi di lunghissima portata (dagli 80 ai 100 metri) che, con uno speciale dispositivo da lui escogitato e comunicato nel 1713 all'Accadémie des Sciences, era riuscito a rendere maneggevoli. Con quei grandi cannocchiali s'illuse di aver scoperto le macchie di Venere, ma le sue osservazioni gli permisero di fissare il tempo di rotazione del pianeta in 24 giorni e 8 ore. Ancor oggi non si è riusciti a ottenere valori certi diversi. Libro non solo ricercato per la sua importanza scientifica, ma anche per la bellezza delle sue illustrazioni: l'utilizzo della nuova tecnica del mezzotinto fu profondamente innovativo nel campo delle illustrazioni astronomiche. Bell'esemplare a grandi margini. Diz. Biogr. degli Ital. p. 192-196. vol. 10. . Riccardi, I, 132, ''Magnifica edizione''.
€ 10.500