POLYBIUS MEGALOPOLITANUS

Historiarum Libri priores quinq., Nicolao Perottto Sipontino interprete. ItemEpitome sequentium librorum, usq. ad decimumseptimum, Vuolfgango Musculo interprete.

Basileae, apud Episcopium Iuniorem, MDLVII (Basilea, Nic. Episcopium, 1557),

in-8, pp.860, ff.(22), leg. post. m.perg., tit. in oro su tassello dipinto al dorso a nervi, tagli rossi. Bel carattere corsivo, impresa tipogr. di Episcopius sul titolo ed altra diversa in fine, iniziali istoriate. Precede il proemio di N. Perotti al Pontefice Niccolò V. Rara ediz. dei primi cinque libri integri e dei testi supertiti dei rimanenti 12 libri delle "storie" di Polibio, quanto ci resta dell'opera che in 40 libri abbracciava gli avvenimenti dal 264 al 146 a.C., periodo cruciale per l'affermazione di Roma come «caput mundi». L'autore (205ca.-120 a. C.), nativo di Megalopoli in Arcadia, fu uomo d'affari e di guerra, politico e sommo storico, tanto da essere considerato il padre della storia, modernamente intesa come scienza. I 22 fogli finali contengono l'esteso ''Rerum et Verborum in Polybium memorabilium, Index''. Buon esempl. (tre ex-libris mss. di mano coeva sul titolo)

Adams P-1809.
€ 900