Il cuoco Piemontese perfezionato a Parigi Che insegna con facil metodo a cucinare qualunque sorta di vivande, sì in grasso, che in magro, di nuovo gusto... proseguito dal Confetturiere. Coi doveri del Mastro di Casa.

Venezia, Appresso Gio Francesco Garbo, 1800

in-12 (mm 168x100), pp. 429, (3, bianca l'ultima carta); legatura piena pergamena coeva, titolo manoscritto al dorso, qualche leggera macchia e brunitura. Come riportato al frontespizio, la 'seconda edizione veneta' a Venezia era già apparso nel 1789 di questo celebre ricettario, "traduzione quasi letterale de La cuisinière bourgeoise di Menon" (C. Benporat, Ricettari italiani dell'800, "Appunti di Gastronomia", 17 (1995). Il manuale fu dato per la prima volta alle stampe a Torino nel 1766, e notevolissimo fu il suo successo. Tra il 1766 e il 1855 se ne ebbero ben 23 edizioni, pubblicate sempre in forma anonima, e con qualche variante nel titolo a Torino, Milano, Firenze e Venezia. Buon esemplare. Ex libris della Bibliotheca Gastronomica Claudio Benporat.

Bitting540541;Westbury6970;Paleari Henssler, 230;B.I.N.G.633 (altre ediz.); C. Benporat,Storia della Gastronomia italiana, Milano 1990, p. 333.