TASSO, Torquato

Il Forno, o Vero della Nobiltà. Dialogo.

Nuovamente posto in luce, & con diligenza corretto. In Vicenza, appresso Perin libraro, e Georgio Greco compagni, MDLXXXI (1581),

in-4 piccolo, ff. (4), 49, (1 bianco), carattere corsivo. Legatura piena pergamena rigida, titolo manoscritto al dorso. Impresa tipografica al titolo racchiuso in elegante bordura. Dedica di Lodovico Botonio ad Andrea Dandolo e Andrea Gussoni. Prima rara edizione del "Dialogo della Nobiltà", curiosa operetta storico-letteraria-araldica, che si colloca tra le opere minori del Tasso. In essa, poi modificata nel 1586, l'autore, attraverso un ampio dialogo tra gli interlocutori Antonio Forno e Agostino Bucci, tenta di chiarire il concetto della nobiltà. Il Dialogo di Torquato Tasso, scritto fra il 1578 ed il 1579, pubblicato nel 1581, revisionato nel 1585 e pubblicato di nuovo nel 1587. Prende il titolo dal nome di uno degli interlocutori, Antonio Forno. In esso viene data una definizione della nobiltà, intesa come «virtù di schiatta, onorata per antica e continuata chiarezza», e si tratta anche del valore e dell'eroismo, dell'onore, della fama, della gloria, e infine dei titoli nobiliari. Esemplare assai bello.

Raccolta Tassiana Bergamo n. 1418. Br.Mus.STC, 660. Brunet V 674. Graesse VI, 38
€ 1.100