TERENZIO, Publio

Il Terenzio latino. Comentato in lingua toscana, e ridotto alla sua vera latinità...

da Giouanni Fabrini da Fighine Fiorentino. Il qual commento espone parola per parola latina in toscano... Nel fine è aggiunto la interpretazione de la lingua volgare, e latina...Soncisi ultimamente aggiunte dal medesimo autore l'osservationi... Vinegia, G.B. Sessa e fratelli, 1575, 3 parti in un vol. in-4, pp. (6), 438; ff. 33, (1); ff. 82. Leg. coeva p. perg. molle, tit. ms. al dorso. Impresa tipogr. al tit., iniz. silogr., testo latino in corsivo, racchiuso da traduzione e commento in car. tondo su due colonne; ogni pagina riquadrata da duplice filetto silogr. Stimatissima edizione, dal Savioli (colonna 47, ''Adelfi'') giudicata ''migliore di tutte'' tra le tante che si stamparono di questa dotta e complessa opera. Oltre il testo latino delle commedie di Terenzio (Andria, Eunuco, Affannato, Adelfi, La suocera, Formione) essa contiene la traduzione, l'interpretazione, il commento e le osservazioni filologiche, tutto frutto del lavoro del grande umanista Giov. Fabbrini, nato a Figline Valdarno nel1516. Nella prima parte, ''Il Terenzio latino, il Fabbrini ricostruisce il testo di sei commedie, traducendo ogni parola latina in volgare ed esponendone i relativi significati, al fine di facilitare per chi conosce solo una delle due lingue l'esatto apprendimento dell'altra'' (DBI XLIII, 660-4); la seconda parte, ''La interpretatione de la lingua volgare e latina'', è un trattatello, che più tardi sarà ampliato, nel quale si vuole ''insegnare la grammatica latina per mezzo di quella volgare'' (op. cit.); la terza parte, ''Observationes in Terentium'', dedicata al discepolo Andrea Malipiero, consiste in una ''raccolta di voci e frasi in volgare disposte in ordine alfabetico, con accanto il richiamo ai relativi passi delle commedie di Terenzio'' (op. cit.). Bell'esempl., assai puro (antico ex-libris ms. sul tit. e lieve alone marginale sui primi ff.). BMC 665. Allacci 83, 9. Salvioli 275, 68, 47,
€ 1.200