GARZONI, Tommaso

Il theatro de vari, e diuersi ceruelli mondani.

Nuovamente formato, & posto in luce. In Venezia, appresso gli Zoppini, 1598, in-4, ff. (4), 98 (i.e. 100, i ff. 35 e 36 ripetuti nella numerazione), (2), legatura in carta decorata sui toni del marrone, tassello granata al dorso. Pregevole edizione (la prima è del 1583) di questa singolare e curiosa opera in cui il Garzoni effettua una divisione delle anime razionali in: ''cervelli'', per le più perfette, ''cervellini'', dal latino cerebrosus, ovvero, cervello leggero in quanto distanziato dalla perfezione; alle più degeneri assegna l'appellativo di ''cervelluzzi'' (ad esempio: de' cervelloni cabalistici; de' cervellazzi alchimistici; de' cervellazzi d'astrologo, ect.). Divide poi i cervelli in varie classi, quieti e riposati (Aristotele, Ovidio, S.Agostino, Platone), bravi e armigeri, (Scipione Africano, Ariosto) allegri e gioviali (Sofocle, Epicuro, Socrate), arguti (Cicerone)... . La stessa divisione effettua anche per le classi di cervellini e cervelluzzi. Il Garzoni (1549-89), il quale ''condusse vita ritirata, ma con occhio aperto sul variopinto spettacolo del mondo, alla cui visione, lepidamente pessimistica e caricaturale, egli diede forma e sapore col giuoco di un'erudizione libresca piacevole, sorprendente e bizzarra, usata a illustrare argomenti strani e inusitati...''(Diz.Bompiani).
€ 850