FIORENTINO, Salomone

In occasione delle grandiose feste state fatte nella città di Firenze per la gloriosa esaltazione al trono imperiale di S.M. Cesarea Apostolica Leopoldo II

Imperator de' Romani, Re d'Ungheria e di Boemia, Granduca di Toscana...componimento poetico. Firenze, Gaet. Cambiagi, 1791,

in-4, pp. XXVI, buona legatura moderna in. pelle, titolo in oro al dorso, piatti marmorizzati. Con fregio sul tit., testatina, finaletto ed iniz. silogr. Dedicato al al patrizio fiorentino Tedice Mazzinghi, il componimento dal titolo ''La notte d'Etruria''  è un poemetto di oltre 500 versi liberi per celebrare le feste che si fecero a Firenze, soprattuto di notte, quando Leopoldo (nato a Vienna nel 1747, secondo figlio di Maria Teresa e di Francesco I), illuminato ed innovatore Granduca di Toscana fin dal 1765, divenne imperatore in seguito alla morte del fratello Giuseppe II nel 1790. L'autore (d'origine ebraica, nato in Toscana a Monte S. Savino nel 1745) fu poeta assai noto al suo tempo, partecipe delle belle adunanze letterarie fiorentine con Alfieri, Pignotti, Casti e Pindemonte, ed assai stimato dal Rosini e Cesarotti. Bella ed accurata edizione su carta forte, a grandi margini. Esempl. perfetto, con ex-libris di Pietro Ginori Conti.

Manca ai vari repertori consultati.
€ 300