ADIMARI, Alessandro.

La Clio... (Con:) L'Urania... (Con:) La Calliope...

Letteratura

Firenze, Stamp. A. Massi e L. Landi, rispettiv. 1641, (1642), 1639,

3 opere in un vol. in-4 picc., pp. (12, compr. tit. inc.; A3-6 spostate), 104; VIII (compr. tit. inc.), 112; 120; leg. coeva m. perg. Fregi ed iniz. silogr., elegante ed accurata stampa in car. tondo e corsivo, stemma degli Adimari in fine all'ultima opera. Con 3 stupendi titoli figurati inc. da anonimo artista, tra i migliori esempi di libri italiani figurati dell'epoca: il primo raffigura un mappamondo ed alcuni strumenti, il secondo una piazza con una chiesa (S. Frediano?) e scene di vita, il terzo un albero genealogico cui è appesa una pelle di leone. Prima edizione di tutte e tre le opere dall'autore rispettivamente dedicate al Principe Leopoldo di Toscana, alla Granduchessa di Toscana Vittoria della Rovere ed alla Contessa Caterina Adimari Piccolomini Aragona. Sono tre raccolte di sonetti del poeta fiorentino (1579-1649), tra gli esempi più apprezzati della poesia barocca italiana (altre tre raccolte furono stampate ed altre tre mai pubbblicate, tutte intitolate ad una delle 9 Muse). Ottimo esempl. a pieni margini (con lieve alone d'umido all'inizio ed in fine al vol.)

Cat. Vinciana, Autori ital. '600, rispettivamente 2287, 2288 e 2286. Michel-Michel I, 17 (solo Calliope e Clio). BMC, XVII sec., 5. 3.200