TASSO, Torquato

La Gerusalemme Liberata.

Tomo primo (e secondo). Parigi, Delalain-Durand-Molini, 1771, 2 vol. in-8 gr., pp. 331, 340, bellissima legatura dell'epoca in pieno marocchino granata, piatti ornati con bordura a filetti dorati, dorso liscio con decorazione in oro ai piccoli ferri a tralci e con titolo in due scomparti, tagli dor., dent. interna (una cerniera debole). Famosa stupenda edizione illustrata: 2 frontesp. con ritratto di Tasso e di Gravelot, 2 titoli incisi con vignetta di Patas e di Mesnil, una dedica incisa con vignetta di Le Roy, 20 tavole a p. pag. f.t., 9 grandi culs-de-lampe e 14 piccoli alla fine dei canti, 20 testatine con il ritratto del personaggio del canto, il tutto magistralmente disegnato da Gravelot e finemente inciso in rame da Baquoy, Duclos, Henriquez, Leveau, Lingée, Le Roy, Massard, Mesnil, Née, Patas, Ponce, Rousseau e Simonet. Unitamente al Boccaccio, è una delle più belle produzioni tipografiche del Settecento francese dedicate alla letteratura italiana. Esemplare assai fresco in splendida legatura coeva assegnabile al grande Derôme, con due illustri provenienze. Cohen-Ricci 974-5. Gamba, 948, note. Raccolta Tassiana, 277.
€ 3.400