TASSO, Torquato

La Gerusalemme Liberata. Tomo primo (e secondo).

Paris, appresso Delalain-Durand-Molini, 1771,

2 vol. in-4 (297x227 mm.), pp.331, 340. Leg. coeva p. pelle marmorizz., filetti oro ai piatti, dorsi a nervi con fregi e titolo oro, tagli dor. (cerniere deboli, con restauri). Raro esemplare della ristretta tiratura su carta grande in-4 (la tiratura usuale è in-8) di questa splendida e famosa edizione illustrata da Gravelot: 2 antiporta con ritratti di Tasso e di Gravelot, 2 titoli inc. e una dedica inc. con vignetta, 20 stupende tavole a piena pag. fuori testo, 9 grandi e 14 piccoli culs-de-lampe alla fine dei canti e 20 testatine con ritratto del personaggio e suo nome in italiano. Il tutto magistralmente disegnato da Gravelot e finemente inc. in rame da Baquoy, Duclos, Henriquez, Le Roy ed altri artisti. Questo Tasso è considerato, unitamente al Boccaccio del 1757, il capolavoro tipografico del settecento francese dedicato alla letteratura italiana. Particolarmente pregiato in questa tiratura ''sur grand papier de Hollande''. (La carta lievemente ingiallita). 

Cohen-Ricci 974-75. Gamba 984, note. Tassiana di Bergamo, 277.
€ 2.200