RESTIF DE LA BRETONNE, Nicolas-Edme

La Mimographe, ou idées d'une honnête-femme pour la réformation du Théâtre National.

Amsterdam, chez Changuion (et La Haie, chez Gosse & Pinet), 1770,

2 parti in un vol. in-8, pp. 466, leg. ottoc. m. pelle, dorso a nervi con tit. oro, taglio super. dor. Prima edizione , assai rara, di questo colto, interessante, ed in certa misura stravagante, trattato in favore della riforma del teatro, argomento assai dibattuto all'epoca. Nella prima parte l'autore (noto letterato, romanziere ed autore drammatico francese, 1734-1806), che in quest'opera dimostra di possedere profonda conoscenza dell'argomento, citando, tra l'altro, Riccoboni e Rousseau, enuncia le proprie idee riformatrici mediante una serie di lettere che si scambiano due sorelle attrici (Madame d'Alzan e Madame Des Tinges); nella seconda, intitolata ''Notes'', e che abbraccia le pp. 297-457, espone più direttamente le varie innovazioni che coinvolgono ogni aspetto e forma di spettacolo : utilità, legittimità e vantaggi del teatro, modifiche della sala (parterre, anfiteatro, logge), vari tipi di rappresentazione (comédie, tragédie, opéra-comique, comédie-ariette, parodie, pantomime), educazione degli attori, abiti, ruoli, direzione, danza, prezzi, ecc. Sostanzialmente, come avverte subito l'editore, ''l'auteur, plus sévère de Riccoboni, voit le Théâtre des mêmes yeux que le célèbre & vertueux Citoyen de Genève: mais loin de chercher, comme J.J. Rousseau, à nous priver, parce qu'il peut être dangereux, d'un plaisir qui réunit l'agréable à l'utile, proprose les moyens de l'augmenter, en même-temps en suggère pour honester la profession de Comédien''. Raro. Ottimo esemplare.

Soleinne, Biblioth. Dramatique, V, n.55. De Courville, Bibliogr. de Riccoboni, n. 690.
€ 700