D'AZEGLIO, Massimo

La Sacra di San Michele disegnata, e descritta dal cav. Massimo D'Azeglio.

Torino, Tipografia Chirio e Mina, 1829, in-folio (mm.530x400), pp. (4), 31, (1), e 15 litografie fuori testo. Legatura del tempo mezza pelle e angoli, dorso con fregi oro, piatti in carta marmorizzata. Copertina editoriale in carta colorata conservata, con titolo sul primo piatto. Frontespizio litografato con tit. calligrafico firmato "Bigotti scrisse" e sotto paesaggio firmato "M.A." sulla destra, e sulla sinistra "Lit.D.Festa"; 2 scene storiche a p. 3 e 31 su mezza pagina e 12 magnifiche grandi vedute litografiche, non numerate e, tranne 2, firmate da D'Azeglio e impresse dalla Litografia D. Festa, con didascalie, tutte dedicate alla storia della Sacra e a sue bellissime immagini prospettico-architettoniche, datate 1828-1830. L'imponente e ardita mole della Sacra domina dall'alto la Val di Susa; fu fondata nel IX secolo e fu uno dei più importanti e potenti monasteri fortificati del Medioevo. La presente è tra le prime opere pubblicate in Piemonte con illustrazioni in litografia, arte di cui Massimo Taparelli d'Azeglio (Torino 1798-1866) fu tra i pionieri. Il più importante libro dedicato alla Valle di Susa, di straordinaria bellezza. Rarissima edizione originale (censita in sole tre Bibliotece italiane: Roma Lincei, Firenze Centrale e Torino Storica della Provincia). Bell'esemplare a pieni margini, su carta grande. Peyrot-Gilibert, Valle di Susa nei secoli, n. 183.
€ 5.000