PETRARCA, Francesco

Le cose volgari.

Venezia, Aldo Manuzio, 1501,

in-8, ff.nn. 183, 1 bianco, 7 di indice, 1 bianco, 4 fogli di errata ; bellissima legatura  posteriore in marocchino rosso firmata  "Trautz-Bauzonnet", filetti, fregi ed elaborata bordura impressa a secco ai piatti, titolo oro al dorso a nervi, dentelles e tagli dorati. Il testo, che fu curato dal giovane Pietro Bembo da un manoscritto presunto autografo del Poeta, è diviso in: "Sonetti e Canzoni in vita di Madonna Laura" (verso del frontesp.), "In morte di Madonna Laura" (verso f. n3),  e "Triomphi" (v. f. s5). In fine ampio indice di ogni singola composizione. Prima edizione aldina e primo libro in italiano impresso nel carattere corsivo aldino intagliato da Francesco Griffo da Bologna, utilizzato solo tre mesi prima per il mitico Virgilio. Ideato e fortemente voluto da Aldo, l'italico rivoluzionò l'arte tipografica, e fu tra le cause principali della diffusione dei libri e della cultura nell'Europa cinquecentesca, favorendo la stampa dei piccoli formati. Qualche tempo dopo la pubblicazione del volume, Aldo si sentì in dovere di rispondere alle critiche sulla correttezza del volume, stampando 4 fogli con segnatura B, nei quali ammise e corresse i pochi errori commessi, non senza una certa vena ironica e polemica. Annuncia tra l'altro ai lettori: «aspettate in brieve un Dante non men corretto che sia il Petrarcha: anzi tanto piu anchora da dovervi esser caro». Questi 4 importanti fogli furono aggiunti solo agli esemplari non ancora posti in vendita, e quindi sono presenti in poche copie.  Bell'esemplare, fresco e marginoso, di affascinante edizione di grande importanza filologica e tipografica e di insigne rarità, di uno dei capolavori della letteratura italiana e mondiale di ogni epoca . Lievissimi restauri al foglio di titolo.

 Renouard P.28, n.5: "Le premier Livre Italien imprimé avec l'Italique d'Alde. Ce dernier cahier...doit manquer dans une partie des exemplaires". Adams P-787. Stc 503.

€ 20.000