(VERRI, Alessandro)

Le notti romane.

Roma, Filippo Neri, 1792,

in-16, pp. (IV), 224, leg. tela, tit. oro su tassello al dorso. Fratello minore del più celebre Pietro, riscoprì la classicità di Roma antica attraverso studi e visite ai luoghi che lui stesso si perorava di esplorare. Giornalista e storiografo, redasse la sua opera più importante "Le notti romane" traendo spunto dalla presunta scoperta sulla Via Appia delle tombe appartenute alla famiglia degli Scipioni nel 1780. L'autore immagina le ombre degli illustri Romani (Cicerone, Pompeo, Ottaviano, Orazio, ecc.) a colloquio intorno ai Sepolcri. Prima edizione, esemplare in perfetto stato di conservazione.

Parenti, 508. Melzi, II, p. 246 'prima edizione tirata a soli 250 esemplari, che ebbe varie ristampe'
€ 1.000