MANZONI, Alessandro

Les fiancés, histoire milanaise du dix-septieme siecle. Traduit de l'italien par M. G.

Paris, chez Dauthereau (al verso dell'occhietto: imprimerie de Firmin Didot), 1828,

5 volumi in-32° (mm 110x75), pp. (4) i-xxiv, 25-267 (1); (4), 247, (1); (4), 275, (1); (4), 317, (1); (4), 340; legature coeve in marocchino nocciola, greca a secco e filetto oro ai piatti, fregi a secco e in oro ai dorsi a nervi, duplice tassello. Prima traduzione  in francese, condotta sul testo della Ventisettana, del più importante romanzo della letteratura italiana. Il traduttore è Gosselin, nel medesimo 1828 uscirono infatti due differenti traduzioni: la presente e quella di Rey-Dussueil, edita presso Charles Gosselin (editore omonimo al traduttore). Si riporta l'incipit dell'avvertimento al lettore: "Le roman, qu'un critique a défini l'histoire du coeur humain, semblerait devoir obtenir une brillante existence chez les nations vives et passionées qui possèdent de grandes richesses littéraires...".  Ai contropiatti note di possesso autografe della celebre famiglia francese: "Le Trésor de la Rocque".

Brunet, III, 1388. Graesse, IV, 378.

€ 1.100