HELVETIUS, Jean Adrien

Lettre sur la nature et la guérison du cancer. (in:) Traité des pertes de sang de quelque espéce qu'elles soient...

Paris, Laurent d'Houry, 1706,

in-12, pp. (14), 168 pp., leg. coeva in pelle, titolo e fregi in oro al dorso, difetti alle cerniere ed alle cuffie. Prima edizione di quest'opera sulle emorragie, importante soprattutto per l'inserimento, a partire da pag. 113, della "Lettera sulla natura e la guarigione del cancro", già pubblicata da Helvetius nel 1691, sebbene priva della descrizione dell'operazione di amputazione del seno. Inviata a Monsieur Régis, è illustrata da una tavola ripieg. che illustra la tenaglia Helvetiana, il tumore estirpato dalla mammella ed un'altra tenaglia utile all'amputazione. Helvétius (1661-1727, nonno del filosofo Claude-Adrien), ebbe il merito d'insistere sull'importanza di una diagnosi precoce del tumore al seno ("le cancer n'est au commencement qu'une bagatelle"). E' seguita dalla spiegazione della tavola, dalle istruzioni per l'operazione e dalla edizione originale della "Addition concernant le Cancer" in cui per la prima volta descrive l'amputazione, la preparazione di un unguento lenitivo e cita tre operazioni riuscite. Uno dei primi scritti relativi ai tumori. Internam. buon esempl.

Krivatsy 5456. Darmon, Les cellules folles, p. 81. De Moulin, Historical notes on breast cancer, 1980.
€ 1.100