CASTELLAN, A. L.

Lettres sur l'Italie,

faisant suite aux lettres sur la Morée, l'Hellespont et Constantinople. Cinquante planches dessinées et gravées par l'auteur. Paris, chez A. Nepveu, 1819,

3 vol. in-8, pp. (4), 367; (4), 307; (4), 365; attraente leg. del tempo m. pelle, dorsi a nervi con tit. e fregi in oro ed a secco, piatti in percallina con riquadri a secco. Con 47 tav. f.t. (su 50, mancando le tav. n. X, XIII e XLII, probabilmente non inserite in origine) inc. in rame e 4 pp. di musica f.t. (tarantella). Prima edizione di questo raro viaggio in Italia, raccontato attraverso 71 lunghe lettere che descrivono ampiamente bellezze naturali ed artistiche, usi e costumi, curiosità, ecc. dell'Italia meridionale (soprattutto Puglia e Campania) e centrale (Lazio e Toscana). Di grande freschezza i rami, molti su doppia pagina, che mostrano graziose vedute di città e località, alcune delle quali non raffigurate altrove, tutte disegnate e finemente incise dal Castellan, membro onorario della Reale Accademia di Belle Arti di Parigi: tra le altre Otranto, Brindisi, Bari, Mola, Ariano, Avellino, Terracina, Napoli, Tivoli, Firenze, Fiesole, Pratolino, Monte Senario, Vallombrosa. In fine 4 pagine di musica inc. con ''Airs de la Tarantule''. Esempl. molto bello, intonso.

Manca a Fossati-Bellani (che al n. 490 registra l'ediz. inglese, 1820). Pine-Coffin 819.10, note.
€ 1.300