GUALTERUZZI, Carlo

Libro di Novelle, et di bel Parlar Gentile.

Nel qual si contengono Cento Novelle altravolta mandate fuori da Messer Carlo Gualteruzzi da Fano. Di nuovo ricorrette. Con aggiunta di quattro altre nel fine... Fiorenza, nella Stamperia dei Giunti, 1572,

in-4, pp. 28 nn. (le ultime 2 bb.), 165 num. (per errore num. 153, in quanto la numeraz. da 88 ritorna a 79), (3), bella leg. 800esca p. marocchino scuro, bordura a secco sui piatti, dorso a nervi ornato a secco e con titolo oro. Impresa tipogr. al tit., altra grande in fine, grandi iniz. istoriate e ornate e fregi in silogr., car. corsivo nelle pag. preliminari, romano per il testo. Dedica dell'a. al vescovo di Fano e Bologna Goro Gherio. Ottima edizione delle ''Cento Novelle Antiche'', più note col titolo di ''Novellino'', la cui editio princeps (Bologna 1525) è introvabile; la presente segue la lezione ''tratta da Vinc. Borghini da alcuni codici recanti l'aureo testo del sec. XIII...e per tutto il Settecento e l'Ottocento gli è stata preferita'' (Camerini). Il Borghini vi aggiunse in fine quattro novelle: le prime tre furono aggiunte al Decamerone che il Giunta stampò nel 1516, la quarta è di Lionardo d'Arezzo. Ottimo esempl., marginoso (con rari lievi aloni e fioriture della carta).

Manca al BMC. Decia-Delfiol-Camerini II, 16. Gamba n. 687. Gamba, Novelle, p. 5-6. Papanti II, p. 16. Bacchi della Lega pp. 34-5. Borromeo, Notizia de' Novellieri, p. 30-1. BMC 606. Adams 1358.
€ 1.650