TASSO, Torquato

Manoscritti inediti di Torquato Tasso ed altri pregevoli documenti per servire alla biografia del medesimo,

posseduti ed illustrati dal Conte Mariano Alberti e pubblicati per cura di Romualdo Gentilucci. Lucca, dalla Tip. Giusti 1837, in-folio, pp. 70, legatura coeva in mezza pelle, titolo e fregi oro al dorso. Dedica a Maria Isabella di Borbone. Ritratto del Tasso in antiporta e 33 tavole f.t. incise all'acquatinta che riproducono documenti in fac-simile e 13 ritratti di personaggi dell'ambito Tassiano (Lucrezia d'Este, G.b.Pigna, G.B.Guarini, Alfonso e Leonora d'Este, ecc.). Celebre caso di truffa letteraria: ''Si tratta della pubblicazione dei manoscritti tassiani che l'Alberti aveva falsificato con certa abilità, al punto di sorprendere la buona fede di alcuni studiosi di cose tassiane. La mistificazione, scoperta, procurò all'Alberti un processo ed una condanna'' (RaccoltaTassiana). Il volume venne realizzato con cura su bella carta pesante e con eleganza soprattutto nella riproduzione dei documenti. Certamente in numero limitato di esemplari. Raccolta Tassiana 1474. Gamba, Testi di Lingua, n.980 (note).Brunet V, 675; Graesse VII, 39;
€ 550