FUCHS, Samuel

Metoposcopia & ophthalmoscopia.

Argentinae, excudebat Theodosius Glaserus, sumptibus Pauli Ledertz, 1615,

in-8, pp. (16), 140, legatura coeva in pergamena floscia, titolo manoscritto lungo il dorso. Ritratto dell'autore al frontespizio, altri 25 ritratti nel testo, di cui 2 in silografia, di personaggi quali Filippo II duca di Pomeriana, cui l'opera è dedicata, Platone, Cristoforo Colombo (p. 21), Andrea Doria, incisi da Jacob van der Heyden. Prima edizione di una delle primissime opere sulla metoposcopia: un'antica arte divinatoria che consiste nell'analisi delle rughe della fronte per risalire al carattere e al destino di una persona, il cui padre fondatore viene considerato Girolamo Cardano. Importante sottolineare che in questo trattato è, inoltre, attestata per la prima volta la parola oftalmoscopia. Il Fuchs fu professore di retorica a Königsberg. Esemplare, come sempre, con arrossature, un po' corto di margini.

Krivasky, 4457. Garrison-Morton, p. 273. Caillet 4248. Wellcome, I, 2468. Graesse II, 643.
€ 1.000