RIDINGER, Johann Elias

Neue Reit-Kunst... L'art de monter à cheval en tailles douces. Inventées et dessinées par Jean Elie Ridinger.

Augsbourg, aux depens de Jeremie Wolff marchand en tailles douces, 1722,

in-folio oblungo (mm 335x500), titolo e 22 tavole incise da J.B. Prost e J.D. Hertz su disegni di Ridinger, didascalie in tedesco e francese, legatura in mezzo marocchino e angoli, carta rossa ai piatti, deliziosa bordura vegetale oro che curiosamente continua sia sul marocchino e sulla carta dei piatti. Prima edizione, l'opera riapparve nel 1744 presso Leopold, di quello che viene considerato uno dei capolavori di incisione equestre. Ridinger è stato uno dei principali e più prolifici artisti di animali del XVIII secolo: divenne pittore ufficiale di diversi aristocratici appassionati di caccia noto soprattutto, come in questo caso , per le raffigurazioni di animali in mezzo a splendidi paesaggi . Al titolo autoritratto dell'a. in conversazione con Minerva, dea delle arti e mestieri, accanto alla statua di un cavallo. Esemplare a grandi margini (alcune usuali fioriture ai margini bianchi, piccola macchia al bordo esterno del foglio del titolo) di illustre provenienza: antico timbro al verso del titolo di collezione francese, due timbri della collezione del duca di Genova

Huth p. 29. Mennessier de la Lance II, p. 428. Nissen ZBI 3413. Schwerdt III, p. 142.
€ 6.500